BPUTTERS BANDIT…il mallet è arrivato. - Golf Blog - GOLF-ING

Follow us:
Vai ai contenuti

BPUTTERS BANDIT…il mallet è arrivato.

GOLF-ING
Pubblicato da in Materiali ·
Tags: bputtersbandit
Di recente abbiamo assistito alla presentazione dell'ultimo modello rilasciato da Bputters, la realtà made in italy che progetta e costruisce putters personalizzati a 360°.
Si chiamerà Bandit e sarà il primo modello mallet realizzato dall'azienda.
[image:image-0]
Questo putter, dalle forme originali, è un mallet dal peso di 380 grammi (peso variabile solo su richiesta) con innesto diretto a 71° standard e toe hang 4 o’clock. Assemblato con uno shaft true temper double bend e grip standard puregrips, può essere personalizzato secondo le esigenze del giocatore. Il modello dalle forme rassicuranti possiede un ottimo bilanciamento. Il primo impatto è quello di un grande equilibrio nella distribuzione del peso e dimensione compatta. Le linee di puntamento in rilievo, una davanti e due nella parte posteriore, consentono al giocatore di individuare la direzione di gioco con precisione e senza distoglierlo dall’esecuzione del colpo. Questo putter restituisce una piacevole sensazione di tocco  sia con acciaio al carbonio che con il nuovo 303 RAN steel (brevetto esclusivo Bputters). Il groove della faccia nelle due versioni disponibili, contribuisce alla piacevole sensazione e consente un’ottima gestione della distanza. Le varie finiture tra le quali scegliere (black pearl, black pvd, lucido, satinato, etc..) lo trasformano in un pezzo davvero unico.
Per informazioni si può consultare il sito ufficiale della casa produttrice: www.bputters.it

SPECIFICHE TECNICHE:

Fresato dal pieno
303 SS o Acciaio al carbonio
-Da 2 a 6 gradi di loft
-Da 69 a 72 gradi di lie
-Da 32 a 35 pollici di lunghezza
-380 gr.
-Bilanciamento Toe e Face balanced su richiesta
-Disponibili per mancini

[image:image-1][image:image-2][image:image-3][image:image-4]



Nessun commento


Articoli per mese
Facebook
Copyright©2010-2017 Golf-ing.it
- All rights reserved -
Follow us:
Torna ai contenuti