Open Championship alle porte: che sia la volta buona per uno dei nostri? - Golf Blog - GOLF-ING

Follow us:
Vai ai contenuti

Open Championship alle porte: che sia la volta buona per uno dei nostri?

GOLF-ING
Pubblicato da in Majors ·
Tags: OpenChampionshipGolf
Ancora un paio di tornei di preparazione, anche se definire Open di Francia , Irish Open e Scottish Open come tornei di preparazione non è del tutto appropriato, e sarà tempo di Open Championship, il terzo major di questa stagione 2017 del grande golf.
Un momento ideale per tracciare un bilancio di metà stagione per i nostri colori, che finalmente in questo 2017 sono tornati a brillare intensamente come peraltro da nostro auspicio a inizio stagione.
I nostri 5 giocatori impegnati stabilmente sul tour maggiore si sono distinti per una serie di ottime performance, che ci fanno bene sperare per il proseguio della stagione, che adesso propone la fase con i tornei più importanti sul nostro continente tra cui ci piace ricordare l'Open d'Italia che si preannuncia con un field di partecipanti straordinario.
Questo il nostro "point of view" sui 5 moschettieri azzurri:
FRANCESCO MOLINARI - Partiamo dal nostro giocatore più in alto nel World Ranking, ripartito in top 50 a inizio 2017 e protagonista di due gare fantastiche al Players Championship (top 10) e al PGA Championship (secondo...): fino ad ora una stagione di eccellenza in cui manca solo la vittoria, e ci auguriamo possa arrivare magari anche all'Open Championship, dove per noi è uno dei giocatori favoriti di prima fascia.
EDOARDO MOLINARI - Con l'entusiasmante finale vincente in Marocco abbiamo finalmente ritrovato il campione del 2010. Il ritorno alla vittoria, peraltro di un torneo piuttosto importante, pone fine a un periodo altalenante e di incertezza, anche se dopo il successo di ormai 3 mesi fa ci aspettavamo di vederlo più protagonista e invece è un pò sparito...ma l'importante in questo sport non è tanto esserci sempre, ma è esserci quando conta, cosa che gli è riuscita molto bene in tutta la sua carriera.
RENATO PARATORE - La carriera di questo giovane campione si è arricchita nel 2017 con il primo torneo messo in bacheca, su terra svedese, disegnando un percorso che lo ha visto crescere gradualmente e in maniera costante nelle sue 3 stagioni trascorse sul tour. Ora è arrivata la consapevolezza di poter essere davvero un giocatore vincente....saranno i prossimi mesi e anni a dirci sino a che livello di eccellenza riuscirà ad arrivare, la visione attuale è molto promettente....
MATTEO MANASSERO - In leggera crescita costante rispetto allo scorso anno. Qualche buon piazzamento e una buona costanza nel superare i tagli lo stanno portando a cavallo del sessantesimo posto nell'ordine di merito, che potrebbe essere l'obiettivo verosimile per questa stagione di riavvicinamento ai vertici.
NINO BERTASIO - La prima parte della stagione è stata un pò anonima, poi nell'ultimo mese ha ingranato nuovamente la marcia giusta e si è riportato in linea per mantenere la carta di gioco anche per la prossima stagione. Questo, al momento, sembrerebbe il percorso designato, però a volte basta poco per riuscire ad alzare il livello e porsi nuovi traguardi e la stagione di Bertasio lascia intravvedere qualche possibilità di questo genere.

In chiave Open Championship, al momento abbiamo 2 giocatori sicuri al via (Francesco Molinari e il dilettante Luca Cianchetti, che sta facendo una fantastica stagione tra gli amateur), ma ci auguriamo che nel frattempo la qualifica possa concretizzarsi anche per almeno un altro paio di nostri portacolori.
Il 2017 sarà per gli azzurri l'anno buono per portare a casa questo major? Sembreremmo ancora prematuri, ma di sicuro, finalmente, quest'anno possiamo tornare a sperare concretamente con qualche freccia in più al nostro arco.



Nessun commento


Articoli per mese
Facebook
Copyright©2010-2017 Golf-ing.it
- All rights reserved -
Follow us:
Torna ai contenuti