Rio 2016: grande spettacolo per il ritorno del golf alle Olimpiadi - Golf Blog - GOLF-ING

Follow us:
Vai ai contenuti

Rio 2016: grande spettacolo per il ritorno del golf alle Olimpiadi

GOLF-ING
Pubblicato da in Olimpiadi ·
Tags: GolfOlimpiadi
Si sono concluse le Olimpiadi di Rio 2016, edizione olimpica che a fronte di alcuni punti interrogativi della vigilia legati all'organizzazione e alle condizioni generali, si è svolta in maniera regolare ed appassionante come tutte le edizioni del recente passato.
La cornice naturalistica di Rio de Janeiro ha fornito uno sfondo panoramico a molti degli eventi sportivi svolti davvero indimenticabile.
[image:image-0]
Questa edizione, oltre al ricordo dei successi più in evidenza nelle discipline tradizionalmente presenti da sempre, meriterà sicuramente un posto nel cuore di tutti gli appassionati di golf, sport che finalmente è rientrato nel programma degli eventi dopo oltre 100 anni di assenza.
In campo maschile il successo è andato al britannico Justin Rose, che ha regolato allo sprint sull'ultima buca lo svedese Henrik Stenson, a cui è andata la medaglia d'argento, mentre il bronzo è andato a Matt Kuchar, autore di un grande recupero in giornata 4.
Per Justin Rose una gara a cui riservare un posto speciale nel proprio cuore, oltre che per l'oro, anche per la hole in one realizzata nel corso del primo giro, prima buca in 1 realizzata alle olimpiadi.
Gli azzurri in gara, Matteo Manassero e Nino Bertasio, hanno concluso entrambi con una prestazione onorevole a metà classifica con qualche piccolo rimpianto per Manassero che era partito bene dopo il primo giro ma non ha trovato il passo per seguire i migliori nei giorni successivi.
Nella gara femminie la medaglia d'oro è andata ad una delle favorite, la coreana Inbee Park, che ha fatto corsa di testa e ha vinto per distacco. Bagarre invece per le altre medaglie, dove una serie di atlete si sono alternate ripetutamente sui rimanenti due gradini del podio durante il quarto giro, fino a decretare l'assegnazione dell'argento alla neozelandese Lydia Ko e il bronzo alla cinese Shanshan Feng.
Per quello che riguarda i colori azzurri, in gara Giulia Sergas e Giulia Molinaro, giocatrici che militano sul circuito PGA Tour americano.
Purtroppo nessuna delle due atlete è riuscita a trovare la giusta chiave di lettura del campo e alla fine la prestazione sportiva è stata molto deludente perchè entrambe le giocatrici si sono posizionate in fondo alla classifica.

Al di la dell'aspetto competitivo, non può essere passato inosservato il clima spettacolare e molto positivo che si è venuto a creare per questa competizione, dove il lato puramente agonistico volto alla conquistare di un piazzamento da medaglia è stato sapientemente alternato allo showtime a favore degli spettatori, ricordando a tratti quello che accade in occasione della Ryder Cup.
Molto apprezzabile l'atteggiamento che hanno avuto quasi tutti i partecipanti, ad esempio campioni del calibro di Stenson e Rose (che alla fine si sono anche aggiudicati le medaglie più  pregiate....) che nei giorni precedenti alla gara hanno postato sui social network numerose foto e immagini di momenti vissuti internamente all'ambiente olimpico in pieno spirito sportivo, anzichè avere il classico atteggiamento di chiusura come spesso accade in occasione di altri tornei importanti come i major.
Inoltre abbiamo piacevolmente notato che, finalmente, la competizione maschile e quella femminile hanno avuto lo stesso impatto mediatico e la stessa visibilità, in coerenza con la festa sportiva che i giochi olimpici rappresentano.
Bellissima impressione dunque per questo ritorno del golf alle olimpiadi, a dispetto della negatività che si era andata a creare nelle settimane precedenti a causa dei numerosi forfait da parte di tanti possibili protagonisti che in molti casi hanno portato motivazioni personali o familiari davvero poco convincenti come giustificazione della rinuncia.
L'idea che ci siamo fatti è che buona parte di questi giocatori che non hanno partecipato più che altro abbiano sottovalutato l'importanza che invece riveste e rivestirà in futuro l'olimpiade per tutto il movimento del golf.




Nessun commento


Articoli per mese
Facebook
Copyright©2010-2017 Golf-ing.it
- All rights reserved -
Follow us:
Torna ai contenuti