Golf Club Perugia - GOLF-ING

Follow us:
Vai ai contenuti

Choose your language:

Golf Club Perugia

Sito ufficiale: www.golfclubperugia.it/
Numero buche: 18
Raggiungibilità:
Buona. E’ situato a pochi chilometri dall’uscita "Corciano" della superstrada Perugia-Siena. Dall’uscita della superstrada bisogna andare in direzione e superare il centro commerciale Gherlinda e poi, con un paio di svolte, si arriva velocemente al circolo. Consigliamo di consultare bene la cartina stradale o essere dotati di navigatore per la prima visita, perché proprio questo passaggio delle ultime svolte non è chiaro ne ben segnalato. Un cartello indicante la presenza del circolo è presente solo sull’ultima svolta, ma comunque è poco visibile.
Parcheggi: Una volta entrati dal cancello che porta al circolo si percorrono circa 300 metri e si arriva a un ampio piazzale di parcheggio che sorge in prossimità della Club House.
Club House: Sicuramente uno dei punti di maggior fascino del circolo perché realizzata all’interno di una antica fornace recuperata e dunque in grado di offrire una architettura unica. Recenti lavori di ristrutturazione hanno arricchito la struttura di una ulteriore appendice vetrata dove ora sono stati posizionati la segreteria, il pro shop e gli spogliatoi soci al piano inferiore. Una opera ben riuscita perché si sposa bene con il contesto generale.
All’interno dell’edificio antico sono rimasti i locali della ristorazione e la sala soci, dove avvengono le premiazioni degli eventi.

Spogliatoi: Come detto sono situati al piano inferiore della Club House e sono differenziati tra un nuovo spogliatoio soci ottenuto nell’area ristrutturata e uno spogliatoio per gli ospiti che è l’ex spogliatoio della vecchia ala e che comunque offre un ottimo servizio in termini di confort e spazio a disposizione. Soprattutto il nuovo spogliatoio dei soci è davvero eccellente, con le docce che ricordano quelle molto rilassanti di una SPA.
Area Pratica: Dalla Club House bisogna percorrere circa 200 metri in discesa in direzione del cancello di entrata al circolo e si raggiunge l’area di pratica che è composta da un ampio driving range con molte postazioni coperte e dove si può praticare sia da tappetino che da terra. A livello di spazio di tiro è abbastanza buono, anche se è delimitato ai lati dal fairway di un paio di buche che però non corrono il rischio di essere raggiunte.
A completamento si può trovare un’ampia area dedicata al putting green e approcci che è situata subito dietro il driving range.
La partenza della buca 1 è poco distante.

Il Percorso Golf: Il Circolo risale alla fine degli anni ‘50 e dunque il tracciato riflette le caratteristiche di un’epoca che possiamo già definire come "storica" in ambito golfistico.
In questa ottica il percorso si presenta come abbastanza corto ma con una vegetazione storica evoluta, che lo rende sostanzialmente stretto e in alcuni casi strettissimo come nel caso della buca numero 6.
A dire il vero ci sono anche un paio di buche piuttosto lunghe,la 9 e la 14, che spezzano il ritmo da campo corto e di precisione.
I recenti lavori eseguiti in occasione degli ultimi tornei dell'AlpsTour ospitati hanno portato ad un notevole allungamento anche della buca 3 e della buca 4, che è passata da par 4 corto a par 3 molto lungo.
I green sono mediamente piccoli e se si riesce a trovare la giusta sensibilità con la velocità di palla dettata dal taglio di erba rappresentano l’insidia minore del campo.
In questa ottica possiamo dire che per affrontare con successo questo campo, oltre a saperne i segreti per operare i "tagli" opportuni e sapere dove c’è tolleranza di errore, un gioco controllato è preciso paga molto di più che bombardare dal tee shot con la speranza di ritrovarsi sotto il green per poi dover affrontare un colpo successivo un po’ compromesso.
Di questo campo abbiamo trovato anche interessante il fatto che la vegetazione invadente costringe a dover trovare soluzioni di tiro alternative anche se ci si trova in fairway, per via dei rami sporgenti che impedirebbero il corretto volo di quota alla palla: decisamente una ottima occasione per provare dei colpi insoliti o a traiettoria bassa e che tornano sempre utili nel repertorio di gioco di un golfista completo.
In termini di morfologia, il terreno è leggermente movimentato ma con dislivelli minimi, così come i trasferimenti da una buca al battitore successivo, dunque il tracciato può essere affrontato a piedi senza particolare fatica.
A livello panoramico con ci sono particolari spunti di interesse, consigliamo di rivolgere l’interesse fotografico verso la struttura della Club House e su qualche bello scorcio di puro golf lungo il percorso.  

Data ultima visita:   Maggio 2014


Questa recensione è stata utile?
Voto: 0.0/5

Condividi la tua esperienza su questo campo:


Nessun commento
Copyright©2010-2017 Golf-ing.it
- All rights reserved -
Follow us:
Torna ai contenuti