Golf Club Poggio dei Medici - GOLF-ING

Follow us:
Vai ai contenuti

Choose your language:

Golf Club Poggio dei Medici

Sito ufficiale: www.golfpoggiodeimedici.com/
Numero buche: 18
Raggiungibilità:
Abbastanza buona. Il circolo si trova nell’entroterra Toscano nella zona del Mugello ed è raggiungibile dall’uscita di Barberino sulla autostrada A1. Bisogna percorrere alcuni chilometri di strada provinciale in direzione Scarperia dopodiché bisogna prestare attenzione alla svolta da prendere, che apparentemente sembra una stradina di campagna secondaria ed è segnalata con un cartello non particolarmente di "impatto".
Parcheggi: E’ presente un ampio piazzale appena entrati nel circolo, proprio di fronte all’entrata della club house.
Club House: E’ realizzata all’interno di un palazzo in stile medioevale, all’interno del quale sono presenti la segreteria, gli spogliatoi, l’area ristoro e anche il locale accoglienza per tutti gli ospiti che volessero pernottare all’interno dell’ "UNA" hotel, struttura che si sviluppa con alcuni edifici immersi all’interno del campo da golf.
Spogliatoi: Si trovano a due passi dalla segreteria. Il locale è confortevole, l'unico neo è che non ci sono tantissime docce a disposizione, per cui nelle giornate un pò affollate può capitare di dover attendere un pò di tempo per il proprio turno. Bisogna ricordarsi di chiedere gli asciugamani (ottima qualità) in segreteria perché non sono disponibili dentro lo spogliatoio.
Area Pratica: A livello di driving range si può dire che il servizio sia molto buono: sono presenti molte postazioni scoperte e anche una serie di postazioni coperte e si può praticare sia da tappetino che da terra, con uno spazio molto vasto in cui poter provare ogni genere di colpo.
A pochi passi di distanza è presente anche un grande putting green e una area dove provare approcci e colpi dal bunker.
Un'area ben attrezzata che presenta l'unico inconveniente di essere posizionata alcuni metri al di sotto della club house e dunque una volta praticato bisogna affrontare una ripida salita per tornare alla base, poi bisogna proseguire con la camminata perché il tee della buca 1 si trova al di la un corpo abitativo del resort. Meglio organizzarsi calcolando una tempistica di almeno 5 minuti a piedi tra campo pratica e buca 1, più un congruo periodo di tempo dedicato al "defaticamento" per la risalita appena percorsa.

Il Percorso Golf: Il tracciato si caratterizza per un disegno piacevolmente movimentato che alterna salite e discese (a volte anche piuttosto ripide) che si susseguono lungo il percorso. Pur non rientrando tra i cosiddetti "campi di montagna" sicuramente mette alla prova la tenuta atletica dei giocatori e per questo motivo il cart o il carrello elettrico possono essere una dotazione consigliata.
L’impressione è di un tracciato abbastanza aperto e che lascia giocare, permettendo di recuperare anche alcuni colpi imprecisi, comunque è opportuno tenere a mente che tra una buca e l’altra sono presenti ampie aree di erba incolta dove la palla diventa introvabile e comunque molto difficile da giocare, per cui la tolleranza agli errori è inferiore di quanto possa sembrare a prima vista. Ad esclusione di un paio di buche, tra cui la buca 9 e la buca 14, le distanze di gioco da percorrere non sono enormi, per cui non è necessario essere dei "bombardieri" per poter giocare a ridosso del par del campo. Discorso a parte se i battitori vengono arretrati in versione championship. In quel caso bisogna macinare grandi distanze, altrimenti il nuovo punto di riferimento diventa il bogey.
Una delle insidie maggiori è legata ai green: sono piuttosto grandi e presentano pendenze forti ed insidiose che vengono facilmente sottovalutate. In quelle settimane dove vengono tagliati "veloci" la difficoltà del campo aumenta vertiginosamente: il triplo put può anche non bastare per concludere una buca….

Il tasso tecnico del percorso è dunque piuttosto interessante e infatti questo circolo ha già ospitato alcune gare di campionato a livello nazionale e internazionale (Challenge Tour)
A livello di fotografia vanno tenute in particolare considerazione le seconde nove buche, che presentano alcuni bellissimi scorci sul paese di Scarperia. In generale su tutto il percorso si può godere di panorami tipici dell’appennino toscano dell'area del Mugello, rilassanti vedute collinari che favoriscono una giornata di piacevole relax (gioco a parte, si intende…).

Non per niente il Golf Club Poggio dei Medici è una rinomata meta turistica soprattutto per i nord europei che ne frequentano le strutture nei periodi di primavera ed estate, inoltre per via della sua posizione logistica centrale e della completezza del suo insieme è una delle strutture ideali per ospitare le "finali nazionali" per i circuiti di golf che prevendono un "grand final".

Concludiamo con un cenno sulla manutenzione del campo, che solitamente è buona, ma  attenzione al periodo invernale perchè è un'area soggetta a forti piogge e in certe settimane il campo tende a diventare molto molle e ai limiti con la giocabilità.
Data ultima visita:  Maggio 2016


Questa recensione è stata utile?
Voto: 0.0/5

Condividi la tua esperienza su questo campo:


Nessun commento
Copyright©2010-2017 Golf-ing.it
- All rights reserved -
Follow us:
Torna ai contenuti