Golf Club Verona - GOLF-ING

Follow us:
Vai ai contenuti

Choose your language:

 
Golf Club Verona
 
Sito ufficiale: www.golfclubverona.com
Numero buche: 18
Raggiungibilità: Molto buona. Il golf club Verona si trova immediatamente al di fuori della località di Sommacampagna, pochi chilometri a ovest della città di Verona in direzione lago di Garda. Facilmente raggiungibile dall’autostrada E70 uscendo al casello di Sommacampagna e comunque a pochi chilometri dall’incrocio autostradale con la autostrada A22 del Brennero.
All’uscita autostradale bisogna attraversare il paese di Sommacampagna e poi imboccare una stradina di campagna, tra vari poderi di produzione vinicola, fino a raggiungere l’ingresso al golf club. Segnalazioni stradali presenti ma non visibilissime, è meglio assicurarsi di avere il navigatore se non avete confidenza con il luogo. Un ampio cancello rappresenta l’entrata nell’area del circolo, un vero cambio d’ambiente perché si passa da una stradina di campagna quasi abbandonata prima dell’accesso a un interno di proprietà molto curato e piacevole una volta varcato il cancello.
Parcheggi: Dall’entrata del circolo si segue la stradina che passa davanti al campo pratica e alla clubhouse, per poi giungere sul retro della clubhouse all’area di parcheggio costituita da un’ampia serie di piazzali dove è possibile parcheggiare a pettine. La capacità di accoglienza auto sembra molto buona e adeguata anche alle giornate più affollate. Possiamo dire che questa circostanza di arrivare ai parcheggi un po’ alla “fine” dopo aver attraversato altri ambienti lo valutiamo come un valore aggiunto perché permette a chi arriva al circolo di poter godere subito di una bella visuale sulla villa che ospita la clubhouse e anche sul campo pratica che è molto curato.
Club House: Come detto, parliamo di una bellissima villa che si affaccia dal lato frontale sul campo pratica, mentre dal retro sui parcheggi e una seconda costruzione che è il locale del caddie master / sala sacche. La segreteria è immediatamente a fianco dell’entrata dai parcheggi e da li si possono raggiungere tutti gli altri ambienti presenti, dagli spogliatoi posizionati ai piani superiori alla ristorazione posizionata invece al piano terreno. Molto convincente in generale la distribuzione degli spazi e l’architettura dell’ambiente interno alla clubhouse, abbiamo raramente visto qualcosa di meglio soprattutto in un circolo che comincia a vantare una discreta storia prossima ormai ai 60 anni.
Spogliatoi: Posizionati al piano superiore della villa, hanno una leggera divisione tra area ospiti e area soci, rimanendo comunque in un ambiente unico e di uguale confort. Docce ampie e spaziose e teli doccia di ottima qualità completano un quadro molto soddisfacente.
Area Pratica: Ci troviamo di fronte alla clubhouse, dove c’è spazio per un grande putting green di pratica e il driving range che mira su uno spiazzo delimitato da un lato da una rete confinante con una delle buche del percorso. Nulla da dire sull’insieme, probabilmente questa parte del circolo rappresenta un “nulla di speciale” che salta particolarmente all’occhio vista l’eccellenza di tutto il resto.
Dal campo pratica al battitore della buca 1 bisogna percorrere una cinquantina di metri risalendo su una collinetta al di sopra del cancello di entrata al circolo, piuttosto lontana invece la partenza della buca 10.
Il Percorso Golf: Il territorio movimentato e collinare della zona fa si che il tracciato si sviluppi in un continuo saliscendi che permette una panoramicità più che buona in più punti del campo. Il disegno delle varie buche si sviluppa in maniera molto piacevole all’interno di un’area dove la vegetazione è piuttosto sviluppata con alberi grandi e alcuni cespugli insidiosi. Le buche non sono mediamente lunghe, però con la vegetazione da entrambi i lati costringono il giocatore ad avere una buona precisione di tiro, altrimenti diventa un continuo “lay up” per uscire dalle piante e si va incontro a un punteggio decisamente negativo.
I green non sembrerebbero particolarmente difficili ma sono medio-piccoli, altra insidia non da poco perchè non è facile centrarli da lontano e subito al di fuori di essi ci sono svariati tipi di ostacolo per cui è facile perdere colpi anche nel gioco corto.
La nostra opinione è che su questo campo più che altrove la chiave fondamentale per avere qualche chance di buon punteggio sia di non sbagliare assolutamente i tee shots. Di sicuro se non si fa bene quello è impossibile uscire senza una bella virgola in tasca.
Nell’insieme è davvero un percorso bellissimo come ambiente e disegno delle buche e anche molto ben tenuto dai gestori del campo.
L’unico neo, che immaginiamo prima o poi verrà rivisto, è rappresentato dalla buca 9, un par 3 con una fortissima salita frontale, quasi un muro, al di sopra del quale c’è il green. Effettivamente è una buca bruttina e un po’ fuori dal coro rispetto a tutto il resto.
Assegniamo dunque 5 stelle a questo campo e la nostra raccomandazione è di non perdere l’occasione per visitarlo almeno una volta nella propria carriera golfistica; l’ambiente è un po’ esclusivo però valutando bene le date del calendario si riescono anche a trovare nell’arco dell’anno alcune occasioni per un approccio più informale.
Data ultima visita: Marzo 2017

Questa recensione è stata utile?
Voto: 3.0/5

Condividi la tua esperienza su questo campo:


Nessun commento
Copyright©2010-2017 Golf-ing.it
- All rights reserved -
Follow us:
Torna ai contenuti