Royal Golf La Bagnaia - GOLF-ING

Follow us:
Vai ai contenuti

Choose your language:

Royal Golf La Bagnaia

Sito ufficiale: www.labagnaiaresort.com/
Numero buche: 18
Raggiungibilità:
Buona. Il circolo si sviluppa all’interno della splendida tenuta del Borgo la Bagnaia, a pochissimi chilometri dalla città di Siena e raggiungibile tramite la strada statale Siena-Grosseto.  Bisogna fare attenzione perché la Tenuta ha una ingresso imponente che si affaccia direttamente sulla strada statale, ma non è l’accesso al circolo golf. L’accesso "giusto" per chi cerca le 18 buche si raggiunge tramite una svolta su una stradina secondaria che si trova svoltando a sinistra al primo incrocio che si incontra appena la strada statale passa a corsia unica (in direzione Grosseto) ed è comunque prima di incontrare l’accesso principale alla Tenuta. Ovviamente il discorso si inverte se si sta arrivando da Grosseto e in direzione Siena.
Parcheggi: E’ presente un piazzale molto ampio appena varcato il cancello di ingresso al circolo. La club house e segreteria distano un centinaio di metri.
Club House: Il Royal Golf La Bagnaia è uno dei circoli di più recente realizzazione in Italia, e come tale presenta delle strutture nuovissime e in perfette condizioni. E’ il caso della Club House, che è uno splendido casale in stile toscano, posizionato su un poggio dove si ha la vista di tutta la vallata circostante dove si sviluppa parte del percorso e il resto della Tenuta.
Arredata con gusto e materiali molto ricercati, propone la segreteria e pro shop al piano terreno, dove si sviluppa inoltre il servizio di ristorazione che dispone anche di una estesa terrazza esterna per deliziare gli ospiti durante la bella stagione. Al piano inferiore ci sono gli spogliatoi e il servizio di caddie master e sala sacche.

Spogliatoi: Come detto sono al piano inferiore della villa. Non ci sono dubbi sul fatto che siano un ottimo servizio al pari dell’eccellenza di tutta la struttura. Il comfort dell’ambiente, la comodità delle docce e la possibilità di utilizzare gli armadietti a combinazione rappresentano i punti di forza di questa area.
Area Pratica: Che dire….il miglior campo pratica che abbiamo visto in giro. La grande area di putting green e area approcci si sviluppa proprio di fronte alla club house e offre la possibilità di praticare tutti i più svariati colpi che possano esistere nel gioco del golf, con opportunità di approccio sino a distanze di 70-80 metri. Il driving range è un po’ più distante (parliamo di 200m circa) e si sviluppa con numerosissime postazioni coperte e scoperte su una ampia area di tiro dove sono presenti molti punti di riferimento con veri e propri green di riferimento. Si può praticare da tappetino o da terra. L’unico punto su cui fare attenzione è la distanza da tutto il resto. Come detto dista circa 200m dall’area di putting green, però da quel punto ci sono ancora altri 400-500 metri per raggiungere il battitore di partenza della buca 1. Obbligatorio calcolare bene i tempi dunque per non presentarsi alla partenza in ritardo!
Il Percorso Golf: Il tracciato presenta i tratti classici di un "link", pertanto ha mediamente una vegetazione con pochissimi alberi e molte aree di erba incolta tra una buca e l’altra. Il percorso è molto movimentato, presentando numerose occasioni dove si sale e si scende lungo la vallata dove si sviluppa la tenuta. Le insidie principali del campo sono rappresentate dalle aree di erba incolta, dove la palla difficilmente si può ritrovare nè tantomeno riuscire a giocarla, e da una serie di laghetti piazzati in situazioni strategiche a protezione di alcuni green e a costeggiare alcuni fairway.
Da non sottovalutare anche i green, non tanto per la difficoltà delle pendenze, quanto perchè  sono posizionati su una sorta di "cucuzzolo"  e dunque se il green non viene raggiunto in pieno, la palla rotola giù rendendo più complesso l’approccio successivo. Attenzione che alla buca 2 se non si raggiunge il green la palla rotola giù….all’interno di un ostacolo d’acqua!
Diciamo che la percezione di difficoltà del campo è molto variabile a seconda di un paio di ulteriori variabili: in una giornata di caldo estivo, dove il campo tende ad indurirsi e la palla a rotolare molto, e in assenza di vento, il percorso può risultare molto abbordabile anche perché concede molti colpi di conversione handicap.
Tutt’altro discorso se si affronta il percorso in una giornata di metà aprile ventosa….sarà molto più complesso portare a casa uno score accettabile.
Considerata la conformazione del territorio e i lunghi trasferimenti da una buca all’altra possiamo catalogare questo campo tra quelli dove è consigliabile  dotarsi di cart o carrello elettrico se non si è in grande forma fisica.
Il contesto generale del tipico paesaggio toscano completa la cornice di questo meraviglioso percorso che vale assolutamente la pena visitare se ci si trova in zona.

Data ultima visita:  Luglio 2016


Questa recensione è stata utile?
Voto: 0.0/5

Condividi la tua esperienza su questo campo:


Nessun commento
Copyright©2010-2017 Golf-ing.it
- All rights reserved -
Follow us:
Torna ai contenuti